Settimana da brividi

Nell’ultima settimana e non solo, la parola più usata all’università è stata brivido, sarà stata ripetuta penso oltre tremila volte anche perché gli eventi degli ultimi sette giorni hanno fatto sì che venisse pronunciata con una certa frequenza e soprattutto con enfasi. Lunedì è stato il giorno dell’arrivederci e della situazione pirandelliana che ha visto protagonisti me ed Antonio. Martedì è stato caratterizzato dall’esame di dottrine politiche, dal conseguente trenta e lode e da Plentiful’s friend. Mercoledì c’è stato il grande brivido, in serata David ci ha avvertito che il suo capodanno era di fatto saltato e quindi il famoso viaggio, diverse volte accantonato, è tornato di attualità più che mai. Giovedì è stata immediatamente pianificata la vacanza di fine anno, si va a Venezia il 30 e si torna a Roma la sera del primo gennaio. Venerdì inevitabilmente è stato monopolizzato dai sorteggi di Coppa Campioni, e dall’urna di Nyon è uscito fuori un super brivido, il nostro prossimo avversario sarà infatti il temibile Manchester Utd campione d’Europa e del mondo in carica e contro questi red devils dovremo vedercela; io già attendo impazientemente il 24 febbraio. Sabato sono stati sistemati gli ultimi dettagli per il viaggio a Venezia, mentre domenica, quasi improvvisamente mi sono ritrovato coinvolto in una gita alimentare con destinazione Ciociaria. Un bel gruppaccio si è diretto verso Frosinone e sono stato felice di averne fatto parte, il ristorante “Il Ruspante” ci ha accolto e soddisfatto ampiamente. Protagonista della giornata M.P. a detta del sommo “Manzo” premio Sky e migliore in campo (a tavola), il mio caro amico non si è alzato mai, se non a fine pasto, ovvero alle 16.20. Il rientro è avvenuto nel tardo pomeriggio, ed in macchina da metà viaggio in poi è partito un gioco “cantiamo un coro per ogni squadra…” il delirio che ne è seguito è difficile da spiegare, molto più semplice da immaginare.

 

 

Domani intanto ultima lezione e poi tutti a casa, finisce un semestre che è scivolato via molto rapidamente e che non ha regalato troppi momenti di noia, anzi, è stato piuttosto coinvolgente e per questo interessante.

Settimana da brividiultima modifica: 2008-12-21T20:13:00+01:00da matteociofi
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Settimana da brividi

  1. vedrai matte sarà un 2009 da brividi…intanto godiamoci al massimo questo fine anno poi si apre quelo che david chiama l’anno del traguardo che solo a pensarci regala emozioni. Quindi pensa a tutto quello che in più ci puoi scrivere sopra a quest’anno che viene. ne approfitto per farti buon natale..auguri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *